Che dire?

 

Evento semplicemente fantastico, in cui ho potuto osservare i player giocare dal vivo a una distanza ridotta di 20 cm, e parlare con loro mi ha insegnato molto sia come giocatore, che come appassionato di questo gioco. Sono stato molto felice di vedere le facce soddisfatte del team vincente, ma mi sono rimasti impressi soprattutto i grandi sorrisi dei team eliminati, che da questo torneo hanno imparato molto giocando contro o al fianco dei nostri campioni italiani.

 

Credo di tornare a casa arricchito anche da un punto di vista professionale, poiché ho avuto la possibilità di seguire il dietro le quinte dell’organizzazione di questo evento e sento di aver imparato moltissimo in soli due giorni.

 

E infine i fan: le foto insieme, le mille domande, le chiacchierate infinite. Loro sono stati i veri protagonisti.

 

I team sono stati in grado di creare un bellissimo spettacolo nonostante la difficoltà nel trovare il giusto feeling durante i match, dopo tutto molti player si erano conosciuti in fiera, su questo lato i nostri campioni italiani sono stati bravissimi a mettere a loro agio i ragazzi iscritti.

Alla fine gli overtime che erano i favoriti in quanto unico vero e proprio team hanno vinto il torneo aggiudicandosi il biglietto per la finale di Milano del 27-28 maggio, di loro mi è piaciuto molto il fatto che si vede che sono amici prima di essere un team, risate tra un match e l’altro, sempre in giro insieme per la fiera, e questo fatto si riflette anche sul loro gameplay, mai a darsi contro durante le situazioni di difficoltà e grande feeling per quanto riguarda le strategie di gioco.

Non vedo l’ora di vederli all’opera contro gli altri team già qualificati alla finale in quanto portano anche un gameplay diverso dai soliti pick di pg ovvi.

 

T1A